Archivi tag: #musica

Il Superuomo

tumblr_mj6hbiHpzN1qdblieo1_r1_500

 

Caro lettore, il mio racconto oggi sarà breve, ma rimango stupita tutte le volte che lo ripeto, sì, ogni persona che ho incontrato se l’è dovuto sorbire, con annesse postume e tardive riflessioni.

Oggi ho deciso di tornare in palestra (e sì, mi hanno riconosciuta…)

“Hai mangiato stavolta o mi cadi per terra?”

aaaaaapposto!

Mi cambio, vado in sala per prepararmi allo sfiancantissimo corso Music Mix Up e vedo MisterMuscoloFascinoso seduto su una sedia che fa coreografie hip hop assurde con le mani.

“Vieni” mi dice “Ti insegno!”

Un po’ ci ho provato ad imparare, dopo un po’ non capivo più quale fosse la destra, e quale la sinistra, ma ok…

“Oggi sono stanco, sai? Faccio fatica, senza apparecchio, devo leggere il labiale…”

“E con la musica come fai?”

“Sento le vibrazioni…”

NO VABBE’!

Io mi sento una superdonna se non brucio una torta e tu fai il ballerino professionista captando le onde sonore? Mi sento insulsa!

*Durante la lezione*

Parte una canzone, lui si ferma e dice “Ma che cos’è?”

si avvicina allo stereo, cambia canzone, mette una mano sugli step per sentire come vibrano e afferma “Questa ci sta!” e comincia a ballare.

Guarda, il lato tenero di me un pochino ti ama.

N.

P.S.: un affettuoso Buon Compleanno a G.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

XÒ… Belli e Bravi, I Dieci Piccoli Indiani!

20121206-122457 AM.jpg
Se aveste dovuto scegliere una serata qualsiasi della settimana per uscire…? Un banalissimo sabato? Sbagliato. In questi sette giorni quello migliore sarebbe stato il mercoledì.
Mentre il resto del mondo aspetta il venerdì per festeggiare la lontananza dall’odiato lunedì al XÒ café di Torino si ascolta musica bella, musica seria.
Marco.
Simone.
Mario.
Vittorio.
I dieci piccoli indiani.
Ma sono quattro... Zitto lettore, sono 4, ma bastano per 10.
Si sentono 2 chitarre, 1 basso, 1 batteria e 1 voce, ogni tanto anche un’armonica… Sedetevi e lasciatemi rapire, accarezzare, ghermire, rimanete in silenzio e lasciatevi guidare, insomma…
Che di David Guetta e Jennifer Lopez sarà pieno il mondo, ma di note accostate in modo da farvi perdere in attimi di piacere non ce ne saranno mai abbastanza…
E per quanto il loro concerto possa durare vorrete riascoltarli ancora e ancora che sia per i testi colti o l’armonia, vorrete riprovare quella sensazione di estraniazione, di libertà e di brividi lungo la schiena, saranno le luci, sarà l’atmosfera, sarà la serata, ma se la voglia di riascoltare quella canzone non vi passa, allora siete fregati, i dieci piccoli indiani vi avranno rapito e non vi lasceranno più andare.

N.

Contrassegnato da tag , , , ,

Povera Britney.

Se vi dico reginetta del pop probabilmente siamo tutti d’accordo sul fatto che sia la tintissima e ormai poco chiacchieratissima Britney Spears ( e non tiratemi fuori personalità come Selena Gomez o Miley Cyrus, che se B. è una farfalla, loro sono ancora larve.)

Purtroppo però ho giusto un paio di critiche da muovere, però, cara B. grazie, mi ha rallegrato la giornata…

 

In un’altra mattinata di quelle in cui c’è bisogno di un caffè sono entrata a fare colazione in un bar, che tutte le mattine propone il concerto di una cantante diversa e quest’oggi c’era lei…

Non so che concerto fosse e non so di che anno, ma la ciccia era quasi tutta lì, quindi dev’essere recente…

All’inizio pensavo fosse un video musicale, non si capiva cosa stesse succedendo, si è circa  vista 10 volte l’inquadratura del lato b di una bionda qualunque, poi si è girata ed era lei; uno di quei classici filmati che mettono all’inizio del concerto tanto per scaldare la folla…

Poi è cominciato tutto… lei esce vestita in pelle e jeans accerchiata da maschioni che, una volta salita su una moto, fanno il gesto di cavalcarsela… lei… una flemma di quelle da malati o con una mobilità veramente scarsa (tipo Hart ai mondiali)… voglio dire, se sei fuori forma…non metterti intorno ballerine che ce la mettono tutta per fare le cose bene… lei niente! Il pezzo migliore è stato quando ha corso per 4 metri circa, un paio di falcate… una vacca felice che corre nei prati…

Capisco che sia faticoso cantare e ballare, ma lei non canta dal vivo, perché, come sostengono i fan, non può mica cantare e ballare, non è possibile! (Madonna lo fa, e ha 30 anni in più.)… ma visto che non canti…almeno concentrati sul ballare! Dai su,insomma, capisco che tu sia diventata bella e brava e che tu sia riuscita a rimanere a galla per anni ed è pieno di gente disposta a pagare per venire a vederti ( anche una Punk intervistata a MTV qualche anno fa), infatti se nessuno ha desistito, nonostante tatuaggi e tagli egocentrici vuol dire che qualcosa di buono c’è… anche se avrei preferito vedere più impegno, una delusione, divertente ed ilare , ma pur sempre una delusione.

Non sono mai stata una grande fan, ma mi aspettavo qualcosa di più…

Povera B.

N.

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Memoria Sprecata…?

Canzoni.

Voi quante ne avete nel vostro iPod o mp3 che sia? Io 693 il che vuol dire 2 giorni ininterrotti di musica (batteria permettendo) e 3,20 Gb di spazio (iTunes ha diligentemente fatto il calcolo per me). Vi posso assicurare che le so tutte, ma proprio tutte. Di sicuro per impararle non mi ci sono voluti solo due giorni, ma per capire come sia possibile una cosa del genere, che accade sempre a più persone (che magari se la cavano anche meglio di me), basta pensare a buchi di tempo libero in cui non si fa nulla: si aspetta l’autobus (la sigaretta non basta, fa troppo silenzio), non si riesce ad addormentarsi o si sta scrivendo un post (!).

 

In quei momenti non vi resta altro che tirare fuori le cuffie e accendere l’iPod per farvi compagnia da soli, così quel motivo così carino potete risentirlo quando volete,io personalmente mi innamoro quasi sempre di una canzone per volta, setto su “ripeti” e posso ascoltare quella per un’ora (l’ho fatto, giuro, treno Torino-Milano. Solo quella. Tutto il tempo).

Non so perché si perdano tutti questi preziosi secondi (circa 210 a canzone) per imparare una cosa simile ad un’altra: blue fa sempre rima con you hold you tight con in the night. Però sembra che la canzone del momento dica qualcosa di nuovo, lo dica in modo diverso,e invece no,pensateci. In linea di massima per toccare tutti gli argomenti musicali degli ultimi anni basta fare un cd di venti brani, non di più. Che poi non sai mai quale canzone ti piacerà domani, cosa canterai a squarciagola sotto la doccia (ho visto la foto di una spugna a forma di microfono: la voglio!), non sai mai quale artista ti ruberà il tempo (non il cuore,quello è più difficile, deve almeno convincerti con una decina di buone idee), per esempio l’altro giorno ero in un negozio e un motivetto carino mi è entrato in testa così ho fatto partire Shazam (viva le applicazioni!) e ho scoperto che era suo!

 

Posto che io Justin Bieber non lo ascolto, per invidia o poca ammirazione, fate voi, sono rimasta sconcertata, insomma non mi piace, eppure quella canzone sì, mi andava a genio, dopo aver letto il nome però è cambiato il mio approccio, non so perché, forse perché mi sono lasciata trascinare anch’io dalla corrente d’odio,che poi odio non è, ma appunto, invidia… l’ho scaricata lo stesso (amici, perdonatemi…)

 

Non so se vi capita mai di perdere la testa per generi di musica diversi, che non c’entrano niente l’uno con l’altro, un amore passeggero, si sa… a leggere i titoli del mio iPod, beh… potrebbe essere condiviso da famiglie diverse, con figli che non si sono mai incontrati… Tutto per dire che la musica esercita una certa attrattiva, particolare e inevitabile (per non parlare dei chitarristi, dovrei farmi curare…), che vi porta a “perdere” minuti preziosi che potreste impiegare, che ne so,per ottenere una borsa di studio o la media del 30, che tanto poi secondo me non è del tutto colpa di noi studenti, voglio dire, con quello che costano i libri scolastici e universitari potrebbero venderli con annessa musicassetta e scriverli in rima, tanto da renderli facili da memorizzare e un pelo più accattivanti, sennò possiamo anche chiudere il libro e buttarci sui Queen, voglio dire, in parte siamo giustificati,no?

 

N.

Contrassegnato da tag , , , , ,