Archivi tag: #iphone

Alphie-tigna e CJ

Caro lettore,

sono quasi felice, anzi felice di aver ripreso le lezioni,visto che a casa non sapevo più che fare e i miei sono tornati dalle vacanze come un tornado distruggendo il mio noioso angolo di paradiso…

Così stamattina solito bar e solita compagna di sventure, ho aspettato CJ nonostante fossi al freddo e in anticipo per fare un’entrata trionfale da Alphie.

Così apriamo la porta vetro e dentro troviamo il deserto dei Tartari “Ma è venuto qualcuno in questi giorni?”

“Ma va! Per vedere la morte dovevate venire in Via Verdi, mi faceva ciao con la manina tutte le mattine.”

Dopodiché ho fatto una, come si dice in gergo, stronzata: la mia colazione si è composta di un cornetto al cioccolato e un marocchino: caffè macchiato e nutella, non so come mai io non sia riuscita a camminare sui muri con tuttI questi zuccheri, giuro di averci pensato e seriamente anche.

Qualche ora dopo ho solo esclamato “…troppo cioccolato…” senza riuscire a riprendermi dalla narcosi.

CJ però oggi non ha avuto uno dei suoi giorni migliori, o meglio sembra aver cambiato idea su Alphie che è diventato una put…ehm…cortigiana.

Ci avviciniamo alla cassa per pagare ma soprattutto per farci fare un altro preziosissimo buco sulla nostra tessera dei caffè: prima o poi arriveremo a quello stronzo gratis, me lo sento!

E CJ quando sta per pagare fa “dammi anche un bicchiere d’acqua.”

Bene al conto si sono aggiunto 80 centesimi

1. siamo qui tutte le mattine e a giudicare dal movimento di stamattina stai vivendo di rendita per i caffè che abbiamo preso prima, quindi chiudi un occhio.

2. facciamo 2 conti: 80 cent per un bicchiere d’acqua presa da una bottiglia che al supermercato costa 2 euro, tu che hai un bar la paghi MOLTO meno, capisco il guadagnarci, ma questo è LUCRARE che è uguale ma ha un suono più cattivo.

Quando siamo tornate lì per pranzo CJ si è limitata a guardarlo male, non credo che la reginetta abbia capito…

Dopodiché, parte migliore della giornata CJ è impazzita, ha cominciato a farsi foto puerili col mio telefono (che linguaggio forbito oggi ragazzi…sarà la troppa nutella…)

IMG_0765

 

Questa è una.

Ce ne sono altre 15.

Anche peggiori.

Che il mio ragazzo non se la prenda se metto lei sul mio desktop, sarebbe un risveglio un po’ più allegro ogni mattina. no?

 

N.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Età intermedie

Vorrei spezzare una lancia in favore degli appena adolescenti, sì proprio quelli che sono troppo giovani per fare quello che vogliono, ma troppo grandi per stare sempre con mamma e papà…

Ieri sera sono andata ad una cena “per adulti” (interessaaaante, direte voi…), ma appena sono arrivata mi sono resa conto che i figli dei grandi, miei coetanei, non c’erano (mi sono data la zappa sui piedi,sì…) e che tra la folla si distingueva una figura minuta, ma con l’espressione da signorino cresciuto e annoiato, mi avvicino, mi guarda un po’ spaesato e poi fa “piacere, Riccardo…”

Riccardo, piccolo, povero Riccardo, parliamo di te e dicosanepensialriguardo…

Anch’ io ero così, sei lì, a dodici anni, te ne staresti volentieri a casa da solo a giocare alla play o ad ammazzarti di video stupidi su YouTube e invece, no! Mamma e Papà ti vedono ancora come il loro piccolo pupo e devi andare lì per forza, sai perfettamente che non avrai nulla da dire, dovrai salutare tutti sorridendo, “che ragazzo educato che sei diventato, guarda che sguardo serio!” e poi se di mezzo ci si mette la zia ci sta anche lo stritolamentodiguance che in realtà ormai non stai sorridendo volontariamente, è una paresi! In realtà stai cercando le uscite secondarie e stai pensando vi prego riportatemi a casa, sennò ci torno da solo dopo aver rubato il triciclo del bambino laggiù a cui hanno appena legato il bavaglino attorno al collo!


Alla fine la serata comincia e vai al tavolo, rassegnato! I grandi cominciano a parlare delle loro cose che potresti anche seguire e comprendere se ti concentrassi, ma la noia è troppa…

Il Clou della serata arriva quando devi ordinarelapizza… Ti senti sollevato, un passo è stato fatto, sei a metà dell’opera, almeno quando arriverà l’ordinazione avrai una buona scusa per non socializzare e tapparti la bocca col cibo… Continui lì impalato a stare seduto, provi a tirare fuori il cellulare (perchè ormai l’iPhone ce l’hanno a sei anni,quindi ce l’ha anche Riccardo… U.U), ma tua madre ti tira un’occhiataccia senza precedenti della serie ma allora non ti ho insegnato nulla! E quindi riponi la tua unica possibilità di distrazione e di uccisione del tempo in tasca (a proposito di tempo Time.. ).

Tra una cosa e l’altra… (una cosa: gli adulti parlano e si divertono, l’altra: il bimbo col triciclo è andato via, non hai più chances, devi rimanere fino alla fine) si arriva il dolce, arriva il conto cominciano ad alzarsi tutti, ci si mette la giacca e finalmente si arriva all’uscita, ma..

Mancano ancora 30 minuti di saluti.

N.

Contrassegnato da tag , , , , , , ,