Non vogliamo le vostre poltrone, solo le nostre sedie.

20121024-101100 PM.jpg
Questa è la frase efficace e provocatoria che gli studenti di palazzo nuovo di Torino hanno scritto su uno striscione poi attaccato ad uno dei muri dell’atrio come simbolo della loro protesta nei riguardi dei problemi della distribuzione degli studenti nelle aule.
Quello di cui si è largamente discusso negli ultimi giorni, anche su testate importanti come “La Stampa” è un problema che agli universitari torinesi è ormai noto da tempo: troppe persone in aule troppo piccole, così girando per i corridoi la mattina si possono notare persone che per seguire il corso in svolgimento stanno sedute fuori dall’aula per ascoltare quello che viene detto dentro. Una cosa inaccettabile oltre ad essere assolutamente distante da qualsiasi norma di sicurezza, così, oggi più di un centinaio di studenti ha deciso di dare silenziosamente voce al problema sedendosi per terra nell’altro dell’ateneo e discutendo di ciò che avevano notato o di ciò che non andava bene; sono venute fuori frasi a dir poco sorprendenti, come “ciao ragazzi volevo solo dirvi che facciamo lezione in 100 in un’aula in cui ci starebbero 400 persone.” incapacità organizzativa? Mancanza di elementare intuizione? Pigrizia? Menefreghismo? Non si sa; comunque pare che l’assemblea abbia distrubato sufficientemente i piani alti, forse qualcosa cambierà…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: